martedì 19 novembre 2013

Il male atavico di “alcuni” Italiani

Da quando abbiamo iniziato la collaborazione pubblicitaria con Facebook, siamo stati fatti oggetto di continui attacchi da parte di alcuni facinorosi, pronti a commentare in maniera becera qualsiasi nostro post. In taluni casi si è passato addirittura a definirci truffatori, meritevoli quindi di una querela immediata. Altri infine a corollario dei post inneggiano a forme più o meno esplicite di suicidio come unica possibilità di soluzione ai problemi economici.
Partiamo da questi ultimi. Provo particolare fastidio nei commenti proposti da queste persone perché mai si dovrebbe scherzare su disgrazie altrui, figuriamoci definire il  suicidio una soluzione.
Per gli altri che stanno rovesciando su di noi le proprie frustrazioni ed in genere per tutti coloro che scrivono turpiloqui in risposta a dei post che pubblica Facebook, ho alcune domande da porre.

Primo - Avete mai avuto contatti con la nostra Azienda?
Secondo – Avete mai avuto problemi di pignoramenti, debiti impagati o problemi economici?
Terzo – Avete mai subito una truffa?
Quarto – Vi siete mai suicidati?
Qualcuna di queste domande potrà sembrare quantomeno bizzarra ma concedetemi qualche istante e saprò essere più chiaro.
Tutti coloro che commentano i post così come ho rappresentato sopra, rappresentano pienamente il male atavico del titolo. Capaci di parlare, giudicare, esprimere odio, per qualcosa che non conoscono.
A qualcuno ho chiesto se conosceva il saldo e stralcio, mi hanno risposto che siamo amici delle banche! Ad altri ho chiesto se parlavano per esperienza diretta, la risposta è che loro mai si sarebbero trovati in queste situazioni! Tutti non hanno mai avuto nessun contatto con noi! Nessuno si è mai suicidato per poterci raccontare come l’esperienza sia d’aiuto per risolvere i problemi economici.
Emerge quindi la volontà di ledere e soprattutto di parlare senza conoscere. Questo è il male atavico.
Parlare, giudicare, agire senza conoscenza.
Spesso si parla della “casta” e degli enormi guadagni che ricevono ogni giorno per non “fare nulla”.
Nessuno però pone l’accento sull’incapacità degli stessi nel fare e dei danni che producono, realmente enormi, quando fanno senza averne le competenze. Anche questo è un altro esempio di male atavico di “alcuni” Italiani.
Adesso mi fermo qui, anche perché sono certo che i facinorosi non leggeranno questo post. Non ne hanno la capacità e gli mancherebbe la necessaria comprensione! L’immagine rappresenta bene il concetto, “a lavare la testa all’asino, si perde il tempo, l’acqua ed il sapone!”

Capisco che viviamo in una società dove tutti vogliono partecipare al “rumore”, ma come diceva Charles Caleb Colton “quando non hai niente da dire, non dire niente.” 

venerdì 15 novembre 2013

I Vantaggi di Caseipotecate.it

Sapete cosa fa una persona che non sta pagando un mutuo e successivamente si vede arrivare una notifica di un atto di pignoramento?
Cerca l aiuto di un consulente.
Quanto costa mediamente la consulenza?, Per tale consulenza la richiesta economica varia mediamente dai 500 ai 1000 euro.
Ecco un primo beneficio di caseipotecate.it, la nostra consulenza è totalmente gratuita!
Qualcuno potrebbe obiettare, ironicamente, fate beneficenza?
No, siamo una società che svolge un attività commerciale, e pertanto ha lobiettivo di fare utili, come qualsiasi altra attività. La standardizzazione dei processi che abbiamo messo in atto con tutte le collaborazioni professionali attive, ci ha permesso di portare  benefici evidenti a persone che vivono già il disagio, senza l aggravio di ulteriori costi.
I Vantaggi evidenti che si ottengono con Caseipotecate.it:
-       Gestione unica del processo di saldo e stralcio rapportata allo stato della posizione debitoria, pertanto l'azione di caseipotecate.it cambia in relazione alla posizione del debitore ed al tempo di mancato pagamento. Molti consulenti hanno una gestione non specialistica del saldo e stralcio proponendo risultati estremamente variabili.
-       La nostra consulenza e' gratuita quindi non abbiamo interesse ad avere tempistiche lunghe con ulteriore aggravio di costi, altri gestiscono la tempistica anche in funzione del proprio onorario.
      -    Caseipotecate.it valuta i cespiti con un rapporto di due diligence interno. La maggior parte dei consulenti non ha una struttura coordinata con professionisti immobiliari in grado di assolvere le tematiche inerenti la valutazione e la vendita. Spesso, poi, questi professionisti esterni non sono abituati e/o capaci di valutare e trattare tale tipologia di asset.
      -       Nel saldo e stralcio Caseipotecate.it formula un offerta reale ed immediata  al creditore, con relativa dichiarazione all' acquisto da farsi nel termine di giorni 30/60, provocando nel creditore una maggiore volontà' a trattare il prezzo in quanto vi è' una reale potenzialità' di vendita. Altri formulano offerte teoriche, non accompagnate da impegni ad adempiere immediati. Ormai è prassi comune parlare di proposte verbali di accordo! 
Tutti gli operatori sanno che sono impegni che non verranno realmente mantenuti dalle parti tutte.
      - Caseipotecate.it si adopera anche in caso di vendita a terzi dell'unità' immobiliare, ove fosse presente un pignoramento. Perché e' prassi comune degli Istituti di Credito non accendere nessun finanziamento fintanto che il pignoramento è ancora attivo e non cancellato, questo anche per la natura stessa del pignoramento.
Caseipotecate.it, così, risolve tutto ciò' con un intervento diretto, sostenuto da contrattualistica specifica, saldando il debito stralciato e rivendendo al terzo che può' finanziare il proprio acquisto.

Questo è quello che facciamo realmente per aiutare le persone in difficoltà', nel rispetto delle logiche di impresa.

Le parole, le critiche qualunquiste, generalizzate, strumentalizzate, le lasciamo agli altri.

lunedì 11 novembre 2013

IL TEMPO CHE PASSA E LE SUE CONSEGUENZE

Il Tempo che passa....
Chi cerca il cambiamento deve vivere "l’ADESSO".
Dal momento che viviamo la nostra vita "ORA", è probabile che stiamo riscrivendo la nostra storia personale futura. 
Nel 1905 Albert Einstein pubblicava la sua teoria della relatività, demolendo tutti i concetti principali su cui si basava la concezione Newtoniana dell'Universo. Evidenziava inoltre la Non fluidità Universale del Tempo, vale a dire che il Tempo non è lineare ne assoluto, ma è relativo.
Oltre cento anni dopo non abbiamo fatto nostro questo aspetto della teoria di Einstein della relatività.
Questa mia non vuole essere una lezione di fisica, semplicemente porre l’accento su un tema fondamentale spesso trascurato, il tempo.
Un esempio è dato da chi ha subito un incidente. Tutti, dopo l’evento traumatico, rispondono che i pochi secondi che lo precedono, sembrano un lasso di tempo lunghissimo.
Un esempio ulteriore è quello dell’individuo che prende o perde la metropolitana e vive due vite diverse. Hanno fatto anche un film nel 1998 su questo aspetto Sliding doors (porte scorrevoli). Nel film hanno rappresentato bene cosa  può significare il cambiamento nella vita di tutti noi, anche semplicemente arrivando prima a casa, piuttosto che dopo!
Conosciamo tutti la sensazione del Tempo che accelera o che rallenta; ma se ci abituassimo a osservare i nostri umori, scopriremmo che il nostro Tempo personale varia a secondo del nostro stato d'animo e delle esperienze che stiamo vivendo.
Tutto ciò serve a rappresentare un aspetto che ritengo fondamentale.
Il nostro vissuto è "ORA, ADESSO".
Qualsiasi cambiamento apportato ORA alla nostra vita può portare dei cambiamenti significativi tali da essere completamente diversi da quelli realizzati cercando il cambiamento in momenti differenti.
Spesso incontro delle persone con problemi economici. Il più delle volte dopo una analisi attenta e rigorosa delle soluzioni, quasi sempre condivisa, le stesse persone spostano in avanti qualsiasi decisione perché diventano prede del proprio umore negativo. Così facendo alimentano il loro percorso negativo. Alimentano il vortice di negatività in cui sono caduti, facendo si che al male si aggiunga il peggio.
Bisogna invece vivere il cambiamento e viverlo ADESSO, solo così si cambia il proprio futuro.

G.A.

lunedì 4 novembre 2013

Dicono di amare la verità, ma poi agiscono con la superficialità che aiuta solo i ciarlatani!

Perché tutti dicono di amare la verità, ma poi nessuno la cerca?
Perché, ormai, non c' e' la capacità di riuscire a vedere nemmeno in superficie. Si reagisce ad un' informazione non in base al suo valore logico, ma alla struttura che la circonda e al modo in cui si relaziona col nostro sistema socio-emozionale.
Ecco allora sparare fesserie senza la minima valutazione del contesto e della società che ci circonda, oltre ad essere di una volgarità puerile sono di una banalità sconcertante. Ci si scandalizza per un' attività reale come la nostra e poi si è indifferenti ad un sistema finanziario che è 20 volte più grande dell' intera economia globale, con tutti i problemi e le conseguenze che questo genera. Pertanto Vi invito a fare uno sforzo ad un' inversione logica, che può sicuramente aiutare a dare Valore a ciò che non si sa ponendo dubbi alle certezze. Questa e' una condizione essenziale per migliorare il processo d'analisi.
"Il dubbio non è piacevole, ma la certezza e' ridicola. Solo gli imbecilli sono sicuri di ciò che dicono" Voltaire

La diffidenza e i pensieri negativi

Comprendo la diffidenza che traspare dai tanti messaggi che ci arrivano quotidianamente.
Tante sono le persone in difficoltà in questo periodo storico infausto. Tante di queste persone hanno incontrato professionisti o presunti tali, che hanno procurato ulteriori danni a persone già sul baratro. Vorrei con  questa mia, solo trasmettere alcune considerazioni utili a fare chiarezza.
Innanzitutto l’ambito lavorativo in cui operiamo è ancora invaso da pseudo operatori che in maniera piuttosto banditesca, improvvisano competenze che non hanno. La nostra esperienza, maturata nel corso di 2 lustri, ci ha permesso di strutturare ed industrializzare una metodologia attraverso la quale riusciamo a risolvere realmente numerosi casi di persone in difficoltà.
E’ ovvio che non tutti i casi sono risolvibili, un esempio su tutti è quando il montante debitorio è gigantesco rispetto all’immobile dato in garanzia. La nostra società si rivolge a tutte quelle persone che invece possono risolvere i loro problemi vendendo il proprio immobile ed estinguendo i propri debiti.
I nostri servizi sono già evidenziati sulla pagina Face book e sul nostro sito www.caseipotecate.it, ciononostante vorrei porre l’attenzione su due aspetti pratici per meglio aiutare la comprensione dei nostri servizi.
Un esempio del nostro intervento positivo è dato da tutte quelle persone che hanno posto il loro immobile in vendita, trovato un acquirente che lo vuole comprare, l’acquirente ha richiesto il mutuo all’acquisto, gli è stato concordato dall’istituto di credito ma poi si blocca tutto perché c’è un pignoramento in corso. Anche lì interveniamo noi.
L’altro aspetto che tengo particolarmente ad evidenziare è quello della consulenza. Di fronte a problemi economici importanti, si inizia a risparmiare su tutto anche su una consulenza che è invece fondamentale per poter affrontare le difficoltà in divenire.
Evidenzio che la consulenza che noi offriamo è totalmente gratuita, è già scritto nel sito e nelle varie pagine pubbliche, ciononostante voglio ribadirlo per quelle persone che criticano a prescindere, attaccano senza sapere, capaci solo di sfogare le proprie frustrazioni sugli altri.
Noi al contrario, realmente proviamo a fare qualcosa di positivo per gli altri, sempre nel rispetto delle logiche del business e del guadagno.

mercoledì 30 ottobre 2013

La Paura che annebbia la Ragione

La paura che ci blocca.
Più volte nel corso della mia vita lavorativa ho riscontrato un fenomeno “particolare”.
Tantissime persone, con esperienze diverse e indubbie capacità intellettive, nel momento in cui si trovano a dover affrontare delle difficoltà economiche, invece di agire con solerzia ed affrontare subito le situazioni più spinose tergiversano.
Spesso addirittura non affrontano proprio i problemi facendo si che gli stessi si ingigantiscono a dismisura.
Un esempio su tutti è quello di un mio cliente di Roma che chiamerò signor X.
Premetto che il signor X è una persona perbene e con ottime capacità relazionali ed intellettive.
In breve, da manager affermato, si trova senza lavoro, con un mutuo importante da pagare, con rate mensili non più sostenibili. Risparmio tutti gli accadimenti psicologici che la perdita di lavoro può generare, soffermandomi su un aspetto puramente tecnico.
L’abitazione gravata di mutuo ha comunque un ottimo valore, quasi doppio rispetto al mutuo da estinguere. L’unica scelta è vendere l’immobile. Effettuo la mia consulenza segnalando le linee guida da seguire ed il signor X è d’accordo su tutto. Ci lasciamo con l’impegno di rivederci dopo alcuni giorni. Dopo una settimana mi richiama dicendomi che ha un’altra soluzione e che mi avrebbe fatto sapere. Mi richiama dopo un anno.
Disperato perché l’immobile sta andando all’asta e non sa più cosa fare.
Iniziamo la nostra attività lavorativa, affrontando una trattativa con l’istituto di credito. In breve risolviamo tutte le problematiche e vendiamo l’immobile.
Il signor X incassa grazie a noi una quota di denaro con cui compra una piccola abitazione in periferia. Se non avesse aspettato un anno avrebbe comprato la stessa abitazione al centro.
Alla fine del mio operato gli chiedo solo perché ha aspettato un anno.

Lui mi risponde non riuscivo a fare nulla, non volevo pensare a quello che stava succedendo, avevo paura.